ComUnidadi Zeddiani

Chiediamo la vostra fiducia e il vostro sostegno alle elezioni comunali del 25 e 26 Ottobre.

Sarà importante introdurre nuove modalità di ascolto delle famiglie, delle persone sole, delle esigenze di tutte le fasce d’età. Attraverso incontri periodici si potranno raccogliere istanze e necessità, al fine di attivare tempestive misure per contrastare le situazioni di difficoltà economica, familiare, sociale.

Sarà fondamentale garantire e stimolare un dialogo costante con l’Istituto Scolastico, la Parrocchia e i servizi comunali, per affrontare insieme tematiche di tipo sociale ed educativo.

Altrettanto importante sarà la partecipazione attiva in ambito PLUS di Oristano.

Proposte:

  • mantenimento e rafforzamento attività del Centro di Aggregazione Sociale adulti e anziani;
  • mantenimento Servizio Assistenza Domiciliare;
  • individuazione dispositivi di sicurezza per anziani soli;
  • mantenimento servizi di assistenza per situazioni di disabilità;
  • adozione di misure di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, sostegno al reddito;
  • rafforzamento azioni di contrasto al disagio giovanile;
  • mantenimento e potenziamento servizi a sostegno della genitorialità;
  • attivazione servizi ambulatoriali e sanitari a livello locale, compreso un servizio di trasporto per scopi sanitari in base alle necessità;
  • attivazione sportello di segretariato sociale, supporto utile nella gestione di documenti, pratiche, aiuto nella compilazione, ecc.;
  • lotta al bullismo, al cyberbullismo e altre forme di devianza sociale, con particolare attenzione all’uso improprio di internet e dei social network;
  • corsi di primo soccorso e primo soccorso pediatrico.

Creare sinergie, fare rete, prendere coscienza delle potenzialità del territorio, riscoprire il bagaglio culturale che rischia di andare perduto. Supporto nella ricerca del lavoro, educazione al lavoro.

Le iniziative che intendiamo proporre:

  • servizio informa-lavoro, creazione di spazi fisici (sportello e bacheca digitale), e/o telematici (sul sito istituzionale e sui social) di incontro domanda-offerta;
  • attivazione e promozione servizio civile, tirocini, cantieri, progetti di inserimento nel mondo del lavoro, formazione professionale itinerante;
  • valorizzazione Area Artigianale, concorso di idee e coinvolgimento di professionisti del settore per il miglioramento e il rilancio dell’area;
  • riscoperta attività artigianali e antichi mestieri locali; promozione corsi legati al mondo agricolo, artigianale ed enogastronomico; laboratori volti al recupero delle conoscenze e finalizzati a stimolare eventuali nuove iniziative imprenditoriali;
  • studio fattibilità creazione Centro Commerciale Naturale, con la partecipazione delle attività locali;
  • realizzazione di una sezione dedicata alle aziende locali sul sito istituzionale ed installazione cartellonistica delle attività produttive e commerciali locali;
  • attivazione di nuove e proficue iniziative volte alla promozione dei prodotti locali (tra cui realizzazione percorso valorizzazione vernaccia, già finanziato);
  • monitoraggio e animazione del territorio per bandi GAL, Programmazione Territoriale e opportunità per le aziende esistenti e di nuova creazione. 

Dalla scuola alle associazioni locali. Dai servizi per bambini e ragazzi alle attività per le famiglie.

Istruzione, cultura, sport e svago.

Queste le proposte:

  • mantenimento e miglioramento servizi agli studenti: borse di studio, premi studenti meritevoli, premi di laurea;
  • realizzazione punti Wi-Fi nelle piazze (già richiesto) e adozione strumenti di superamento del “divario digitale”, soprattutto in favore degli studenti;
  • costante collaborazione con l’Istituto Scolastico e sostegno alle attività didattiche ed extra-didattiche, con approntamento di nuovi spazi fruibili per le scuole;
  • mantenimento e potenziamento della Ludoteca, coinvolgimento delle famiglie nella programmazione delle attività;
  • mantenimento uscite e viaggi di istruzione per bambini, ragazzi, anziani e famiglie;
  • potenziamento attività della Biblioteca, con possibile ampliamento orario del servizio, promozione attività legate alla lettura, eventi culturali, festival letterari;
  • mantenimento e aggiornamento costante iniziative e servizi dall’elevato valore culturale e formativo, quali “Nati per Leggere”, “Nati per la musica”, Scuola Civica di Musica, “gruppo genitori”;
  • attivazione corsi di informatica, lingue e altre materie di interesse della comunità;
  • potenziamento attività rivolte ai ragazzi: riproposizione progetto “Ampliamo i nostri orizzonti” (laboratorio linguistico con esperienza all’estero); ri-allestimento sala musicale; individuazione di nuove iniziative di carattere formativo, culturale e di aggregazione;
  • supporto alla nascita di gruppi organizzati di giovani (consulta giovanile, gruppi spontanei), mettendo a disposizione spazi, collaborazione e risorse, sostenendo l’organizzazione di eventi e attività culturali curati dai ragazzi, sulla base delle loro esigenze e passioni;
  • corsi ed attività di promozione dell’educazione civica, stradale e ambientale, e annesse iniziative su “buone pratiche” da adottare e diffondere;
  • allestimento nuovo spazio di aggregazione per adulti e famiglie, per momenti di svago, confronto, musica, ecc.;
  • costante coinvolgimento delle associazioni locali, rivitalizzazione e rinnovamento del tessuto associativo, calendario annuale condiviso delle attività;
  • rivisitazione e rilancio eventi che coinvolgono la comunità: Carnevale, Festa della Famiglia, eventi natalizi, ecc.;
  • riproposizione evento La “Favola bella” di Zia Veronica, organizzazione e promozione eventi culturali di livello, con ampio coinvolgimento delle associazioni e della popolazione;
  • realizzazione “mostra-museo a cielo aperto” permanente, con riproduzione di fotografie, quadri, attrezzi e oggetti della tradizione zeddianese;
  • rilancio, in collaborazione con la Parrocchia, delle feste religiose, con l’introduzione di nuovi criteri per la costituzione di comitati;
  • incontri di discussione e studio sulla storia del paese e della Sardegna;
  • studio e valorizzazione del dialetto zeddianese e delle tradizioni locali (ballo, usi e costumi), col coinvolgimento di associazioni e “saperi locali” e col supporto dello Sportello Lingua Sarda;
  • organizzazione di eventi e iniziative di promozione dello sport, per favorire la nascita di nuove società sportive locali; Festa annuale dello Sport;
  • costante sostegno alle società sportive locali esistenti e coinvolgimento in percorsi e attività di educazione e avvicinamento allo sport per la collettività.

Nuove opere pubbliche, alcune delle quali già programmate e finanziate, altre da studiare e per le quali sarà necessario reperire risorse, monitorando costantemente bandi regionali, nazionali ed europei, con un occhio attento alla gestione del bilancio. Manutenzioni da effettuare per rendere spazi ed edifici più funzionali alle esigenze della popolazione:

  • Comune, Centro Aggregazione Sociale, ex scuola elementare: manutenzione ed efficientamento energetico (in fase di appalto);
  • Centro di Aggregazione Sociale: in fase di progettazione un importante intervento (già finanziato) di riqualificazione completa e ampliamento;
  • Scuola dell’Infanzia: ulteriori lavori e acquisto arredi, per tenere l’edificio costantemente in ottimo stato per i nostri bambini;
  • edificio ex Scuola Media: completamento laboratorio alimentare (in corso di realizzazione), struttura che sarà al servizio della Scuola per attività didattiche ed extra didattiche, e del paese;
  • edificio ex Scuola Elementare: messa in sicurezza e riqualificazione completa (fondi già richiesti);
  • Chiesa Parrocchiale: contributo per ulteriori lavori di completamento;
  • Chiesa Madonna delle Grazie: ulteriori lavori sul sagrato (risorse già disponibili); da prevedere studio riqualificazione completa dell’intera piazza;
  • “S’Anaedda”: completamento ultimi lavori che ne consentiranno finalmente l’apertura e la fruizione;
  • completamento e manutenzione marciapiedi Via Su Meriagu e Via Padre Pio (in corso le procedure di attivazione del cantiere);
  • collegamento rete fognaria zona artigianale (fondi già ottenuti, gestiti da Abbanoa);
  • completamento e miglioramento del cimitero: loculi, cancello, muri perimetrali, attrezzature, con conseguente introduzione di nuovi criteri per l’apertura e la chiusura;
  • manutenzione strutture sportive: palestra comunale (fondi già ottenuti per ulteriori lavori), campo sportivo, parco comunale; studio eventuale realizzazione di nuovi impianti ora mancanti;
  • studio possibilità acquisizione ambulatorio, da riqualificare e riattivare per servizi di carattere sanitario per la popolazione;
  • completamento progettazione e effettuazione lavori gas di città e fibra nel centro abitato, nell’ambito del Bacino 18, nel quale è inserito il nostro Comune;
  • individuazione e creazione nuovi e più idonei spazi per la Ludoteca e la Biblioteca comunale, al fine di ampliarne le potenzialità e i servizi annessi;
  • ampliamento tratti fognari mancanti; realizzazione e manutenzione marciapiedi;
  • riqualificazione e abbellimento ingressi del paese.

Il paese, le strade, la sicurezza dei cittadini, il decoro e l’estetica:

  • manutenzione e completamento rete stradale, nuove bitumature dove necessarie, ripristino e miglioramento segnaletica orizzontale e verticale (compresa nuova segnaletica punti di interesse del paese);
  • interventi volti a ridurre la velocità di circolazione nel centro abitato, e studio deviazione traffico mezzi pesanti;
  • installazione sistema di videosorveglianza (progetto in fase di autorizzazione);
  • pulizia del paese e miglioramento del decoro: nuove opere (es. murales, arte di strada) coinvolgendo anche ragazzi e artisti locali, e nuovi acquisti (cestini, panchine, fioriere, ecc.); recupero aree degradate e realizzazione nuovi punti verdi;
  • progetti volti alla riqualificazione delle abitazioni private, per migliorare il decoro urbano (amianto zero, riqualificazione facciate, completamento del non-finito, recupero case abbandonate);
  • destinazione spazi per realizzazione nuovi alloggi popolari;
  • riqualificazione completa impianto di illuminazione pubblica, con ampliamento dove necessario (es. Strada di Santa Lucia, Via Roma uscita Oristano, Via Su Meriagu, Via IV Novembre uscita Baratili);
  • adozione definitiva Piano Urbanistico Comunale e del Piano Particolareggiato del Centro Matrice (già predisposti).

Significativi interventi concreti per la Borgata e i suoi abitanti:

  • manutenzione e pulizia periodica strade;
  • studio fattibilità assegnazione nomi alle strade (proposto da qualche residente);
  • realizzazione Parco di Santa Lucia nell’area della vecchia scuola;
  • miglioramento diffusione notizie di interesse per gli abitanti.

Un territorio da studiare e tutelare, l’ambiente da salvaguardare per le generazioni future, nuove frontiere per l’efficientamento ed il risparmio energetico, benessere animale:

  • manutenzione strade rurali, valutando interventi risolutivi delle criticità esistenti, e conseguente adozione di un regolamento di polizia rurale;
  • riparazione ponti e attraversamenti fatiscenti su strade rurali (fondi già richiesti);
  • completamento bitumatura strada circondariale (fondi già richiesti);
  • mantenimento convenzione con San Vero Milis per la Compagnia Barracellare, con individuazione possibili nuovi barracelli zeddianesi e rafforzamento del servizio;
  • ricognizione immobili e terreni comunali inutilizzati, al fine di possibile utilizzo o vendita;
  • ricognizione zone di campagna, ripristino nomi tradizionali, installazione apposita cartellonistica;
  • messa in rete energia impianti fotovoltaici comunali (progetto già finanziato);
  • acquisto mezzo elettrico e installazione colonnine ricarica auto (fondi già ottenuti);
  • studio completo del territorio, mappatura aree a rischio, interventi volti a ridurre rischi di tipo idrogeologico, diffusione piano comunale di protezione civile;
  • pulizia costante del territorio, bonifica aree degradate, progetti di sensibilizzazione al mantenimento del decoro, al rispetto dell’ambiente, alla riduzione dell’inquinamento;
  • sensibilizzazione sul benessere animale, progetti mirati alla corretta detenzione di animali, riduzione fenomeno del randagismo, riduzione impatto costi per il canile sul bilancio comunale (attualmente circa 30.000 euro l’anno);
  • studio progetti mirati all’efficientamento e all’autonomia energetica del paese;
  • realizzazione orto sociale;
  • introduzione nuove pratiche di compostaggio di comunità (acquisto biotrituratore, compostiere);
  • valutazione acquisto nuova terna in sostituzione del vecchio mezzo posseduto dal Comune;
  • prosecuzione studio archeologico del territorio;
  • adesione a reti di promozione del territorio (Itinerario del Romanico in Sardegna, ecc.);
  • costante monitoraggio servizio raccolta rifiuti solidi urbani.

Negli ultimi anni si è avviato un importante processo di rinnovamento. Andrà completato un percorso volto a rendere gli uffici comunali più alla portata delle esigenze dei zeddianesi.

  • rinforzo e rinnovamento dell’ufficio tecnico, sia nell’organico che nelle procedure (digitalizzazione dell’archivio), migliorando notevolmente i tempi delle pratiche;
  • rinforzo ufficio di polizia locale, per un maggior controllo nel paese e nel territorio;
  • copertura posti vacanti, completando così l’organico dell’ente;
  • ridefinizione orari apertura al pubblico;
  • partecipazione attiva in ambito Unione dei Comuni.

 

Forte deve essere la sterzata dell’amministrazione verso un maggior coinvolgimento dei zeddianesi, delle professionalità e delle personalità locali. Condivisione delle azioni, programmazione partecipata e impegno collettivo caratterizzeranno le scelte future.

Proponiamo:

  • istituzione di una “commissione tecnica” composta da professionisti locali, da consultare per l’adozione di misure da parte del Comune, e che possano offrire un servizio di consulenza ai privati (bonus facciate, superbonus, ecc.);
  • istituzione di una “commissione agricoltura” con la quale analizzare le problematiche e le ipotesi di sviluppo del settore maggiormente rappresentativo della nostra economia;
  • creazione di una “commissione cultura” con associazioni e personalità locali, con la quale studiare e promuovere progetti legati alla cultura e alla tradizione locale;
  • pubblicizzazione convocazione consigli comunali, eventuale diretta sui social, report post-deliberazione Giunta e Consiglio; report periodici sulle azioni intraprese, illustrazione bilancio comunale;
  • coinvolgimento dei zeddianesi nelle scelte pubbliche (sondaggi, assemblee, concorsi di idee); assegnazione risorse a procedure di bilancio partecipato;
  • introduzione strumento rapido per segnalazione disservizi (luci spente, perdite, pericoli, ecc.);
  • miglioramento servizi di diffusione delle notizie di interesse per i zeddianesi (attualmente bando comunale, servizio SMS, social network) al fine di raggiungere una diffusione capillare (es. installazione bacheca digitale);
  • istituzione di un “registro dei volontari”, elenco di zeddianesi disponibili alla collaborazione civica.
Condividi pagina